Didattica della letteratura italiana: il curriculum a livelli o layered curriculum

Un esempio di curriculum a livelli per la lettura, lo studio e l’approfondimento de “I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni nelle classi di scuola media superiore.

Hai dieci settimane di tempo per leggere i primi otto capitoli dei Promessi Sposi del tuo libro di testo e per portare a termine tutte le attività previste dai compiti di seguito assegnati. Puoi decidere se dedicare l’ora in classe allo svolgimento degli esercizi oppure alla lettura individuale (o a tutte e due), regolandoti secondo le tue esigenze scolastiche e/o extrascolastiche. Scegli tra le seguenti attività facendo attenzione al calcolo del punteggio e al minimo previsto.

Sembra l’inizio di un gioco avvincente e invece… è solo un modo diverso di fare didattica e ottenere risultati da tutta la classe. Si tratta della strategia del “layered curriculum“, un metodo per differenziare e personalizzare l’apprendimento senza perdere di vista gli obiettivi e, cosa non da poco, stimolando la partecipazione attiva e la motivazione dello studente. L’idea principale, semplice e allo stesso tempo rivoluzionaria di Kathie Nunley, consiste nel proporre diverse attività a scelta dello studente che rispettino i diversi stili di apprendimento. Questo è il mio primo esperimento di programmazione a livelli, ispirato a una storia vera: quella di mio fratello quindicenne alle prese con I Promessi Sposi. Se siete insegnanti o anche solo semplicemente curiosi date un’occhiata e, soprattutto, se qualcuno volesse sperimentare il metodo… mi faccia sapere come è andata!

I PROMESSI SPOSI – compiti di lettura, approfondimento e analisi

 

Buon lavoro!

dairy-1986532_960_720

6 commenti

  1. Complimenti per il lavoro. Ottimo direi. Una domanda: come hai trasformato i punteggi in voti in decimi? È come è andata la esperienza con i ragazzi.? Io insegno inglese, ma la didattica a livelli è di mio sicuro interesse. Grazie x avere condiviso. Buon lavoro.

    Liked by 1 persona

    • Ciao Elisabetta! In effetti il curriculum a livelli può essere usato per qualsiasi materia! Ti rispondo subito, intanto dicendoti che si tratta soltanto di una ipotesi di lavoro… tutta da sperimentare! Diciamo che faccio riferimento a una ipotetica classe di liceo mettiamola così. Voleva essere solo uno spunto per far capire questa tecnica di organizzazione didattica poco conosciuta, ma che può essere molto interessante e utile. Per quanto riguarda il resto, appunto, la divisione in compiti e i rispettivi punteggi sono sicuramente una parte difficile. L’idea è che tutti gli studenti siano messi nelle condizioni di poter ottenere lo stesso punteggio seppure con attività diverse. Quindi devi un po’ decidere tu i gradi di difficoltà e se a qualcosa dai meno punti perché è “più” facile bisogna cercare di riequilibrare con un’altra attività facile per esempio. Infine, dato che tu insegni inglese, non ti sarà difficile capirne ancora di più se spulci il sito di Kathie Nunsley!

      Mi piace

  2. Non so se è la stessa cosa ma il concetto di fondo forse si. Ai tempi delle mie medie la mia insegnate di italiano di fronte ad un ragazzino recalcitante a leggere gli disse: cosa ti piace? E io sicuro di fregarla risposi: gli indiani! E lei: bene, vai in biblioteca e fatti dare un libro sugli indiani! E fu così che iniziai a capire quanto fosse bello leggere. Ne divorai a decine facendone i riassunti. Fu davvero in gamba!

    Liked by 1 persona

      • Si certo ma io dovevo fare i riassunti quindi venivo stimolato ad apprendere, a comprendere e a scrivere! Comunque credo sempre che molto dipenda dall’abilità che hanno o non hanno gli insegnanti nel coinvolgere nel modo giusto i ragazzi! In bocca al lupo!

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...