Nel giardino di via Kralj

Seduta tra l’erba e i fiori del giardino di casa, il sole mite sulla pelle, l’aria serena, l’ape, la farfalla…

 

Sembra

quel tempo in cui

sognavo di viaggiare.

Andavo

col vento sui

rami a chiacchierare.

Prima

che fosse tardi

giuravo di non scordare:

“misteri, natura, poesia, avventura”.

Quello,

che mi cerca,

mi trova qui a pensare:

“è strano tornare bambina

su una terra non mia, in Istria”.

CDP

cristina_di_pietro

2 commenti

  1. In una bucolica visione si perde il dolcissimo ricordo, versi che si voltano indietro lasciando una goccia di malinconia, lasciando uno sguardo aperto sul futuro.
    Bellissimi versi, se ti via vieni a trovare la ” Giara della Poesia” su wordpress potresti scrivere anche li insieme a bravissimi autori, ci farebbe piacere, piace il tuo senso della scrittura, un saluto e un augurio di serena giornata, Giancarlo Gravili.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...