NO MUOS

Uno non è che pretenda la prima pagina, ci mancherebbe. Nel mondo succedono sempre cose più importanti di te e di quello che stai vivendo. C’è sempre qualcosa che ti stai perdendo e che non ti ricapiterà mai più. In ogni caso, io questo tempo non lo voglio sprecare per cui decido di occuparmi di questa storia. Sono un po’ di parte, non c’è dubbio, mi riguarda, ma perdonerete la presunzione se a un certo punto a uno viene il desiderio di far sapere a tutto il mondo (più o meno) cosa succede.

Niscemi (CL), Sicilia orientale, è un paese che non gli daresti due delle vecchie lire, o un euro al limite. Eppure la marina militare Usa ritiene che, invece, sia un luogo molto importante e dove spendere milioni di dollari. Preciso questo a scanso di equivoci, perché sia chiaro che non stiamo parlando di un posto come un altro. All’interno di una riserva naturale, la Sughereta di Niscemi, hanno costruito una base militare USA, non Nato, anche questo lo preciso a scanso di equivoci.

Qui stanno per costruire il MUOS.

Il MUOS (Mobile User Object System) è un modernissimo sistema di telecomunicazione satellitare delle forze armate statunitensi dotato di cinque satelliti geostazionari e quattro stazioni di terra, di cui una a Niscemi, di tre grandi parabole del diametro di 18,4 metri e due antenne alte 149 metri. Sarà utilizzato per coordinare in modo capillare tutti i sistemi militari statunitensi dislocati nel globo, in particolare i droni, aerei senza pilota, che saranno allocati anche a Sigonella. Finora esistono tre installazioni (Virginia, Hawaii, Australia), tutte in luoghi desertici. Gli USA stanno costruendo la quarta in Sicilia, a Niscemi,  a 2 km in linea d’aria dal centro abitato. La base si trova all’interno della riserva naturale “Sughereta di Niscemi”, Sito di Importanza Comunitaria (SIC) uno dei pochi parchi naturali con alberi da sughero in Italia con una fitta e rigogliosa vegetazione tutelata da leggi che vietano a chiunque di danneggiare o deturpare fauna e flora presenti. I timori per la salute sono tanti, oltreché le preoccupazioni per lo sviluppo di un territorio prevalentemente agricolo e densamente popolato.

Da quattro anni ormai, non appena diffusasi la notizia, il popolo niscemese, ma non solo, si batte contro l’installazione di questo MUOStro, riscuotendo successi e insuccessi, ma soprattutto solidarietà e una tiepida partecipazione che si va scaldando sempre più. I giornali tacciono, anche quelli siciliani, pare che non si riesca ad andare oltre la cronaca provinciale. Le televisioni nazionali neanche a parlarne, sebbene qualche coraggioso giornalista sia riuscito a imporsi sulla direzione e anche tra gli archivi di Rainews 2009 e 2012 rimarrà lieve traccia di questa storia. Eppure sono tanti i cittadini siciliani coinvolti che appoggiano la causa, anche intere provincie e consigli comunali.
(guarda: Manifestazione 6 Ottobre 2012)
All’indomani delle elezioni la Sicilia si sveglia più determinata che mai a non delegare alla politica del palazzo dei Normanni quello che può fare sul posto, col proprio corpo a tenere alta la dignità di un popolo e la solidarietà tra generazioni. La Sicilia è terra sì, è mare, è la vacanza estiva che ti vorresti fare, ma è anche pace, storia, cultura, lotta per la libertà e per i diritti dello stato a cui appartiene.

In questi giorni un presidio permanente controlla i due ingressi della base e vedette appostate sui principali assi viari sorvegliano l’eventuale arrivo dei TIR a trasporto speciale che pare che contengano la gru che servirà al montaggio finale e altre attrezzature. Uomini, donne, giovani, anziani e bambini tutti concordi a non essere complici di morte e preoccupati di diventare i martiri ignoti di questi nuovi strumenti di guerra! 

Se puoi raggiungi il presidio, se non puoi aiutaci a divulgare.

Notizie in tempo reale su facebook: No Muos-Contro le antenne inquinanti da guerra;
twitter:#nomuos
per altre info consulta i file condivisi sul gruppo facebook,
oppure visita il sito nomuos.org,
oppure commenta,
oppure mandami una mail.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...